La mia cibosofia e' il racconto dei territori attraverso il cibo
La mia cibosofia e' il racconto dei territori attraverso il cibo

Comunicazione politica e relazioni internazionali in due volumi 

di Ida Libera Valicenti

 

La politica è, dal punto di vista del ricercatore, un mondo quasi sconfinato in cui muoversi. Lo sa bene Ida Libera Valicenti, giovane studiosa lucana di Terranova di Pollino in forze all'Università di Roma “La Sapienza”, che da qualche anno ha volto la sua attenzione a vari aspetti dell'universo politico nazionale e internazionale. In particolare alla comunicazione politica e alla storia delle relazioni internazionali. Due ambiti che solo superficialmente sembrano distanti, pur nella macro area delle scienze politiche, ma in realtà interconnessi, poiché le relazioni internazionali dipendono anche dal modo in cui si è in grado di comunicare politicamente e la comunicazione si sviluppa perché si ha la necessità di relazionarsi.

Laurea a Lecce, Master in Studi Diplomatici a Roma, quindi dottorato di ricerca, Ida Libera Valicenti ha ora dato alle stampe, per i tipi di Edizioni Nuova Cultura (Roma), due interessanti volumi apparsi in rapida successione. Nel primo Dalla Polis greca all'E-democracy, della seconda metà del 2014 e inserito nella collana di scienze sociali “Gnoseis” curata da Guglielmo Rinzivillo, Valicenti attua un'attenta disamina dell'evoluzione della comunicazione politica come parte integrante dell'organizzazione sociale di natura democratica. Parte dalla storia antica e dall'oratoria classica greca e latina, per focalizzare la sua attenzione sulle modalità di dibattito pubblico attraverso i secoli sino ai tempi più recenti dell'e-democracy, con una nuova forma di individualismo che vede il soggetto protagonista di nuovo attivo, almeno ufficialmente, all'interno della pubblica agorà. La studiosa utilizza un approccio interessante, comparato, mettendo in campo elementi di scienze della comunicazione, storia, politologia, sociologia, antropologia sociale e, infine, letteratura.

Di ambito di politica internazionale, il recentissimo Stanley Hoffmann e il “dilemma della Guerra Fredda”, apparso a gennaio 2015 sempre per Nuova Cultura nella collana “InterPolis” diretta da Gianluigi Rossi. Si tratta di una vera a propria chicca, poiché è la prima monografia italiana dedicata a uno dei massimi politologi del XX secolo, Stanley Hoffmann, classe 1928, professore ad Harvard.

Valicenti realizza una lettura analitica precisa del pensiero politico di Hoffmann e sul dilemma della Guerra Fredda, ovvero quel conflitto tra istinto alla violenza nell'eliminazione dell'avversario e aspirazione all'armonia tra due superpotenze. Ecco quindi gli scenari iniziali della Guerra Fredda per poi giungere alla Guerra del Vietnam e alle relazioni tra USA e Unione Europea.

 

Armando Rotondi

Università di Napoli “L'Orientale”

 

Prenotazioni

Informazioni

Marconi 18

85030 Terranova di Pollino(PZ)

Telefono fisso           097393254

Telefono cellul +39 347 8567385

E-mail valicentifede@gmail.com

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Federico Valicenti Marconi 18 85030 Terranova di Pollino